L’Aquila. Biondi non si dimette, Iannarelli-Perilli (SI) : “Bocciatura guadagnata sul campo”

Pierluigi Iannarelli (segretario SI l’Aquila)

“È proprio vero, quando la volpe non arriva all’uva dice che è acerba”.

ENRICO PERILLI (ex-consigliere comunale L’Aquila)

Così il Circolo di Sinistra Italiana L’Aquila, con una nota firmata dal segretario Pierluigi Iannarelli e da Enrico Perilli, componente della segreteria regionale, dopo l’annuncio del sindaco Pierluigi Biondi di non dimettersi per tentare la corsa all’Emiciclo. “Non una questione di deontologia politica e di amore per la città – sottolinea Si – bensì una bocciatura guadagnata sul campo, anche e soprattutto da parte del fuoco amico. Caro Sindaco eri pronto ad abbandonare una barca, mai salpata per manifesta incapacità politica, per meri interessi personali, pronto a tradire la fiducia di chi, finora invano, si attendeva un’azione amministrativa coraggiosa, degna di questo nome. Invece, ancora prima dei tuoi cittadini, sei stato silurato dalla tua stessa coalizione, non ritenendoti, poveri noi aquilani, all’altezza del ruolo di Governatore”.

Oltre alla figuraccia “della finta apposizione della prima pietra della scuola De Amicis, dove ad oggi non è dato sapere chi farà i lavori, quando inizieranno, ma soprattutto se tornerà ad essere una scuola o altro, è fermo anche tutto il resto, dal piano regolatore, fino alla ricostruzione delle scuole. La nostra città ha bisogno di ben altro, non di questi teatrini a dir poco imbarazzanti, pregni di retorica e ipocrisia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *