Gruppo Whatsapp amministratori ha come immagine la bandiera della Repubblica di Salò, Sinistra Italiana : “Vergognoso”

In un paese normale, nostalgici fascisti ai vertici di una Istituzione si dovrebbero dimettere per aver insultato con il loro comportamento alquanto deprecabile la Costituzione repubblicana, la storia del Paese ed in particolare la Città di L’Aquila, per il suo contributo anche di vite umane dato alla Resistenza. È un fatto vergognoso che il sindaco Biondi e i capigruppo della sua maggioranza si confrontino e assumano decisioni sui problemi che affliggono il capoluogo (o almeno dovrebbero farlo, vista la totale inerzia dell’amministrazione) su una chat avente come immagine di profilo la bandiera della Repubblica di Salo’, ovvero un’aquila nera ad ali spiegate, poggiata su un fascio littorio. Tutto questo è imbarazzante e intollerabile, ma a quanto pare, in un Paese normale, i cui principi sono fondati sull’antifascismo, un manipolo di cresciuti balilla si può prendere beffa del sacrificio di donne e uomini che hanno dato la vita per la libertà di ognuno di noi.

Circolo Sinistra Italiana L’Aquila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *