Cambio di gestione Case e Map, SI L’Aquila : “E’ solo una mossa elettorale”

“Con la recente delibera di Giunta, n. 433 del 14 novembre u.s., il Settore Politiche per il benessere della persona, afferente all’assessorato alle Politiche Sociali, affidato al povero assessore Bignotti, depredato dalla sua stessa maggioranza di importanti competenze, anche in termini di consenso, si occuperà esclusivamente di definire il 20% degli aventi diritto agli alloggi destinati all’assistenza alla popolazione. Mentre, l’individuazione degli alloggi stessi e la loro assegnazione sono passati magicamente al Servizio Manutenzione Strade, fabbricati, impianti e verde, sotto le Opere Pubbliche, guidato dal vice Sindaco Guido Quintino Liris, che si appresta a trovare posto nello scranno regionale”.

A scriverlo in una nota sono Gamal Bouchaib e Pierluigi Iannarelli, rispettivamente responsabile Sociale e Immigrazione e segretario di Sinistra Italiana L’Aquila.

“Al Servizio valorizzazione del patrimonio, del Settore Bilancio e razionalizzazione, che fa capo allo stesso Vice Sindaco – si legge ancora nel comunicato- è stato affidato anche l’ingrato compito, si fa per dire, di individuare, attraverso procedure ad evidenza pubblica, altri aventi diritto e eventuali altri provvedimenti di assegnazione, inerenti il presidio, la valorizzazione e conservazione del restante 80% degli alloggi del Progetto Case o Map”.

Per gli esponenti di Sinistra Italiana, la decisione di spacchettare le competenze incardinate in più settori, rappresenta dunque una mossa elettorale in vista delle prossime elezioni regionali. “A “beneficiare” in termini di visibilità della medesima delibera, non poteva mancare l’altro candidato forte delle prossime consultazioni regionali, invero, al Servizio Politiche ambientali, usi civici e protezione civile, che afferisce all’assessorato di Emanuele Imprudente -sottolineano- a cui spetterà la manutenzione delle aree verdi, attrezzate e ludiche, e altre attività usualmente di competenza del Servizio Politiche Ambientali”.

“Come giudicare queste invasioni di campo? Delle due l’una, o non c’è fiducia da parte del Sindaco e del resto della Giunta nelle capacità dell’assessore Bignotti, al quale va tutta la nostra solidarietà, oppure care cittadine e cari cittadini, viste le imminenti elezioni regionali, si sono aperte le danze, alla ricerca di nuovi consensi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *