LeU Città Sant’Angelo sulla vicenda Linda SPA

Sinistra italiana ed Mdp Città Sant’Angelo vogliono esprimere un giudizio politico sulla vicenda Linda. Ci dispiace constatare che sia dovuto intervenire il prefetto per risolvere delle problematiche interne alla Linda che vanno ormai avanti da anni e vedono i lavoratori fortemente penalizzati. Notiamo però la figura del sindaco come attore principale per la risoluzione di tali problematiche. Ruolo da noi auspicato. Il sindaco si trova dunque costretto a sostituire completamente il presidente Guido La Torre dovendosi impegnare in prima persona.  Sapevamo l’inadeguatezza del presidente della Linda, adesso che il sindaco lo ha sostanzialmente sostituito, non resta che farlo pubblicamente.  Non possiamo non rimarcare il fatto che stiano accadendo cose che chiedevamo da tempo, e per il quale non eravamo stati ascoltati, causando la nostra fuoriuscita dalla maggioranza. Intanto festeggiamo per la vittoria dei lavoratori e ci congratuliamo per l’ottimo lavoro svolto dalla Cgil, la cosa più importante di tutta la vicenda, viste che le richieste sulla situazione lavorativa non erano affatto risolte come annunciate dal presidente. I 12 punti della vertenza saranno oggetto di un cronoprogramma, che verificheremo passo dopo passo: i mezzi vanno rinnovati, vanno assunte nuove maestranze, locali idonei per gli spogliatoi, nuovi indumenti e DPI, un piano industriale da rivedere con i lavoratori ed il comune, ecc…

Massimo Berardinelli – Coordinatore provinciale MdP Articlolo 1 – LeU
Daniele Licheri – Segretario regionale Sinistra italiana – LeU
Davide Raggiunti – Segretario di sezione Città Sant’Angelo Sinistra italiana – LeU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *