Licheri (SI) “Grave l’approvazione del project financing per ospedale di Chieti: apripista pericoloso perchè diventa modello sanitario abruzzese”

Daniele Licheri – Segretario Regionale Si

Da quando è partito l’iter del Project financing per l’ospedale di Chieti che ci sgoliamo a ripetere degli enormi rischi di questa procedura.

E’ estremamente pericoloso e rischia di essere un vero e proprio boomerang per l’intero sistema sanitario regionale perchè modello pilota anche per i futuri ospedali: fa bene Carmine Ranieri a ricordare “che i casi del Veneto e della Toscana, dove è stato utilizzato il project financing, confermano che si tratta di uno strumento sbagliato e pericoloso, con il rischio di generare problemi nei conti pubblici e aumenti dei costi a carico del committente pubblico, se non veri e propri disastri, come rilevato anche dalla Corte dei Conti”.

Su questo siamo da sempre affianco della Cgil Abruzzo e contrapposti alla cocciutagine di Paolucci e del Presidente D’Alfonso.
Serve fare altro per ridare fiato ai servizi sanitari, l’abbiamo segnalato tante volte sia io che il nostro consigliere regionale Leandro Bracco, ma questa maggioranza persevera nella presunzione e nel gioco d’azzardo sulla pelle dei cittadini abruzzesi.

A chi mi chiede cosa faremo alle prossime regionali ripeto: con chi ha approvato un provvedimento del genere non faremo accordi di governo. Questa classe dirigente non merita fiducia da parte degli abruzzesi e credo che giustamente alle prossime elezioni verrà mandata a casa.

Sappia però il Partito Democratico che cosi distrugge la sanità pubblica abruzzese, già in forte difficoltà, e compie l’ennesimo regalo ai privati.
Inutile ripetere che questo e l’ulteriore assist alle destre e ai 5 stelle: non servono giochi linguisitici e finti mantra sull’unità a sinistra e nel centro sinistra quando poi si compiono scelte di questa natura.

Daniele Licheri – Segretario Regionale Si Abruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *