Licheri (SI) : “I dati CRESA sulla povertà in Abruzzo parlano chiaro, servono urgenti misure per ridurre le diseguaglianze sociali ed economiche. Che fine ha fatto il reddito minimo garantito ?”

Daniele Licheri – Segretario Regionale Si

I dati del CRESA diffusi ieri sulle disparità di reddito e l’aumento degli indigenti parlano chiaro : anche in Abruzzo suona forte l’allarme povertà. Come Sinistra Italiana fin dalla fondazione abbiamo messo al centro delle nostre iniziative politiche il tema delle diseguaglianze come il frutto più aspro delle politiche liberiste che minano alle fondamenta i diritti sociali costituzionali riguardanti lavoro, casa, istruzione e sanità. Tagli del salario, delocalizzazioni, precarietà dilagante e disoccupazione giovanile portano inevitabilmente all’allargarsi della forbice tra chi ha troppo e chi non ha nulla e di fronte a questa situazione disastrosa occorre il coraggio di sperimentare e di operare rotture radicali con l’approccio classico alle politiche sociali. Non è più tempo di pezze o di contentini, non bastano più i (pochi) investimenti sui piani sociali e le misure che di volte in volta gli enti locali tentano di mettere in campo per contrastare i tagli dei governi nazionali e le difficoltà finanziarie. Serve una svolta decisa. Qui ed ora. Come Sinistra Italiana rilanciamo con forza la proposta del reddito minimo garantito con sperimentazione regionale che già fu al centro di un patto di programma dell’allora SEL con la maggioranza di centrosinistra. Sono anni che riproponiamo il tema senza alcuna risposta concreta da parte di chi ha il compito di guidare l’Abruzzo. Pertanto continueremo la nostra battaglia per restituire dignità e forza alle condizioni sociali degli abruzzesi in difficoltà incalzando gli attori politici a dismettere la terribile indifferenza con cui si guarda a povertà ed esclusione sociale. Il reddito minimo sarà sicuramente uno dei punti centrali del programma alternativo che intendiamo costruire con le altre forze della sinistra.

Daniele Licheri – segretario regionale SI Abruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *