“Cacciato perché autonomo, professionale e libero”

“Licenziato perché la propria autonomia e indipendenza non erano affatto gradite e avevano superato il confine dell’accettabile. Messo alla porta in quanto la sua schiena era troppo dritta. Allontanato perché non si è voluto adeguare al nuovo corso politico nazionale che il suo editore gli aveva caldamente consigliato di seguire. Cacciato perché libero. La mia[…]

Ombrina, Bracco (SI) : “Rockhopper chiede 275 milioni di euro di risarcimento? No assoluto”

“Un risarcimento pari a oltre 532 miliardi di vecchie lire per i danni causati dall’illegittimo ritardo riguardo il rilascio dell’autorizzazione (poi annullato) per il progetto petrolifero ‘Ombrina Mare’. Una cifra smisurata verso la quale la Regione Abruzzo ha il dovere di mettersi di traverso e dunque fare in modo che nemmeno un centesimo di denaro[…]

SI : “Alle prossime elezioni regionali proponiamo una lista della sinistra unitaria ed autonoma”

Venerdì 1 Giugno presso gli uffici del gruppo consiliare al comune di Pescara si è riunita la segreteria regionale di Sinistra Italiana per analizzare la fase politica nazionale e avviare il percorso verso le prossime elezioni regionali. La segreteria ha approvato un documento sottoposto alla discussione dal coordinatore regionale Daniele Licheri in cui si lancia[…]

“Situazione assai delicata a Tamarete di Ortona”

“Insopportabili emissioni di fumi e propagazione di gas nocivi prodotti dagli idrocarburi impiegati nella lavorazione degli asfalti. Il tutto a ridosso di diverse abitazioni e con il dubbio derivante dalla circostanza secondo la quale, probabilmente, la distanza dell’impianto rispetto al centro abitato non sarebbe stata presa in considerazione nell’ambito delle relative procedure autorizzative”. Le tematiche[…]

“Un impianto imponente senza Piano di Emergenza”

  “Pur essendo uno degli impianti di stoccaggio del gas più grandi d’Europa, il Piano di Emergenza Esterno non è stato pubblicato. Questo importantissimo documento (che deve essere redatto di concerto con la popolazione) ha il dovere di essere conosciuto dalla collettività soprattutto in caso di incidente. Il suo non essere disponibile è una criticità[…]

“Un amplissimo tratto marino in ostaggio dal 2005”

“Un tratto di mare della costa abruzzese che dal 2005 è ostaggio di una compagnia privata. Tredici anni durante i quali una superficie superiore a quella dei territori dei Comuni di Chieti, Pescara e Montesilvano messi insieme che risulta essere a rischio perforazione al fine di ricercare idrocarburi. Poco meno di 127 chilometri quadrati il[…]

Allarme trivelle di fronte a Martinsicuro, Bracco-Licheri-Ciccantelli : “Giù le mani dal nostro mare”

Sinistra Italiana condivide le preoccupazioni del coordinamento regionale “No Hub del Gas” riguardanti il progetto ENI per la perforazione del pozzo Donata 4 DIR sito a 27 km dalla costa e che interesserebbe la zona di fronte a Martinsicuro (nel teramano) e San benedetto del Tronto (nelle Marche). Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di utilizzare[…]

Protocollo Arta-Confindustria Bracco (SI) : «Da organo terzo a studio di consulenza»

“Da organo terzo a una sorta di studio di consulenza a disposizione delle imprese. E la terzietà, che dovrebbe essere uno dei suoi architrave, dove è finita? Il protocollo d’intesa sottoscritto alcuni giorni fa dall’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (ARTA) e la sezione di Chieti e Pescara di Confindustria è un atto di una[…]

Bracco: “Nel Teramano è boom di patologie tumorali, serve registro regionale”

“Lungi da me la volontà di dare concretezza al concetto di allarmismo, non posso però non far notare come oramai siano sempre più numerose le fonti autorevoli che veicolano il medesimo messaggio ossia che nel Teramano le patologie tumorali stiano prendendo sempre più piede. Ciononostante, al riguardo, lo scorso anno non è stato pubblicato alcun[…]

“Quando la burocrazia rasenta l’assurdo”

“Una discarica che da decenni semina veleni alla cui bonifica non si procederà se non prima dell’effettuazione della procedura di Valutazione di impatto ambientale. Invece che agire in maniera celere affinché la salubrità di quel territorio possa quanto prima essere ripristinata, altra burocrazia, altre carte bollate, altre assurdità si profilano all’orizzonte. Oramai l’anormalità è diventata[…]